Progetto musica

… Avvicinare i bambini al mondo della musica, a partire da piccoli con proposte adeguate.

 

…Vi sono bambini che devono essere guidati e accolti prima di mostrare vero interesse per musica o strumento

 

… Una scuola di musica atipica destinata solo alla fascia di età. 5/12 anni.

 

… Corso propedeutico e corsi di strumento condotti da insegnanti esperti, pazienti e disponibili.

 

… Ci piace pensare che i nostri bambini, una volta finito il percorso del “nostro” progetto, possano desiderare di cominciare a "studiare" musica.

 

… una volta accesa la fiammella dell’interesse e della curiosità  vi sono infatti  molte altre scuole e realtà che potranno accoglierli per  permettere loro di continuare il percorso.

 

 

 

 

Sede dei corsi:

c/o la scuola Montessori

via Arosio, 3 - Milano

 

Il sito web della scuola

Montessori lo trovate qui

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Progetto musica Roberto Gallina

 

Cell. 329 48 10 951

gallina.progettomusica@gmail.com

 

Flauto traverso

Insegnante: Nadia Ferranti


 

 

Avevo cinque anni quando, una sera, la musica ha toccato nel profondo il mio cuore di bambina.

Inconsapevole e ignara del perché, ho sentito che l’unica cosa che desideravo davvero era suonare uno strumento, in particolare il flauto traverso, come i musicisti che avevo davanti a me, quella sera, mentre ascoltavo incantata il concerto. Da quel giorno, la musica è entrata a far parte di me, divenendo una vera passione e trasformandosi ben presto in modo di vivere.

Credo davvero che aiutare i nostri bambini a capire le proprie passioni ed aiutarli a coltivare i propri talenti sia il compito più importante che spetta a noi adulti sostenendoli giorno dopo giorno.

Da insegnante e musicista, sono fermamente convinta del valore che la musica ha per l’essere umano, soprattutto se ad essa ci si accosta fin dalla tenera età. Studiare uno strumento musicale plasma la mente e aiuta a crescere in maniera più armoniosa e completa, creando nel bambino una forma mentis che gli consentirà di affrontare più facilmente molte situazioni future.

Insegnare a suonare uno strumento e cercare di far appassionare i bambini alla musica rappresenta per me una sfida ogni giorno più stimolante: ogni allievo è diverso dagli altri e trovare le strategie che più si addicono a ciascuno rappresenta la bellezza di questo mestiere.

Mi rivolgo a voi, genitori, insegnanti, adulti…se vedete accendersi negli occhi dei vostri bambini, anche solo per un istante, quella luce di piacere mentre ascoltano della musica o vedono suonare uno strumento, vi dico: “Lasciate che provi, permettetegli di avvicinare le manine al legno o alle corde dello strumento. Lasciate che quel lampo di luce cresca e aiutatelo a farlo brillare. Se accompagnato, quel bambino potrà gioire della musica come è accaduto a me”.

Spero di poter incrociare con il mio flauto lo sguardo e il cuore di molti altri bambini e spero di divenire per loro una guida sicura per il loro cammino sul sentiero della musica.

 

 

 

 GIORNI E ORARI DEI CORSI

 

 

 MERCOLEDI'                                                         16.00 - 19.00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nadia Ferranti

 

Nata nel 1992, Nadia Ferranti inizia giovanissima lo studio della musica.

Frequenta il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, dove consegue il Diploma Sperimentale in Flauto Traverso ed il Diploma di Biennio di II livello nel 2016.

Terminate le scuole superiori, vive un’esperienza fondamentale per la sua formazione: un anno presso la Sibelius Music Academy di Helsinki, dove studia flauto con Liisa Ruoho. In Finlandia approfondisce le conoscenze relative alla musicoterapia frequentando il centro di studi e scuola di musica “Resonaari”, che utilizza particolari metodologie per l’insegnamento della musica a persone con bisogni speciali.

 

 

Ha partecipato a masterclasses di flauto tenute da maestri di fama internazionale quali P.Gallois, P. L. Graf, T. Day, S. Parrino, F. Loi, A. Oliva, M. Ancillotti e R.Trevisani, sia in qualità di uditrice che di allieva effettiva.

Vincitrice di concorsi e borse di studio (Concorso internazionale di Stresa, Concorso Internazionale Valtidone, Festival LeAltreNote), si avvia all’attività didattica nel 2013, anno in cui ricopre l’incarico di insegnante di flauto traverso presso la “Scuola Primaria San Giusto” di Milano, grazie alla borsa di studio per la Didattica Applicata allo strumento offerta dal Conservatorio di Milano.

Parallelamente agli studi musicali, si dedica alla carriera universitaria, concludendo nel 2016 il corso di laurea magistrale in Scienze della Formazione Primaria presso l’Università Cattolica di Milano, con una tesi sul melodramma come strumento didattico. Nel luglio 2018 segue il corso di formazione tenuto da Isenarda De Napoli relativo all’insegnamento della musica secondo il Metodo Montessori.

Vincitrice di una borsa di studio elargita dalla Fondazione Pini di Milano, nel gennaio 2017 svolge uno stage di ricerca presso l’Opera House di San Francisco, volto ad analizzare le iniziative educative per la diffusione dell’opera lirica.

Collabora con la pianista Chiara Casara nel duo Calycanthus, esplorando il repertorio per flauto e pianoforte dell'Ottocento e Novecento. Il duo ottiene fin da subito riconoscimenti in concorsi nazionali ed internazionali (1° premio al Concorso Città di Stradella 2018, il 3° premio al Concorso Stanze dell'Arte -Canneto sull'Oglio 2018, 2°premio al Concorso Internazionale Val Tidone 2017...)..

Attualmente prosegue gli studi accademici ed insegna presso scuole di differente ordine e grado.